LO YOGA AIUTA A COMBATTERE LO STRESS

Lo Yoga  e la Meditazione aiutano a combattere lo Stress

E' infatti Elizabeth Blackburn, l'esperta dell'Università della California di San Francisco che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento nel 2009, ad aver coordinato il primo studio controllato sull'effetto delle abitudini quotidiane sull'allungamento di queste strutture, da tempo note per la loro associazione con l'invecchiamento delle cellule.
 
I risultati ottenuti, pubblicati su Lancet Oncology, dimostrano che cambiamenti positivi nell'alimentazione, nell'attività fisica, nel controllo dello stress e nel supporto sociale possono portare ad un allungamento dei telomeri, la parte terminale dei cromosomi che li protegge dal deterioramento aiutandoli a mantenersi stabili.  
Studi condotti negli ultimi anni hanno svelato l'associazione tra l'accorciamento dei telomeri e diverse malattie associate all'invecchiamento, come diverse forme di cancro, l'ictus, la demenza vascolare, le malattie cardiovascolari, l'osteoporosi e il diabete. 
Non solo, una ricerca condotta nel 2008 ha dimostrato che bastano 3 mesi perché i cambiamenti nello stile di vita aumentino significativamente l'attività della telomerasi, l'enzima che ripara e allunga i telomeri. Blackburn e collaboratori hanno proseguito questa ricerca studiando l'impatto sulla lunghezza dei telomeri di uno stile di vita più salutare seguito per più tempo. 
 Per 5 anni lo stato di salute dei 35 uomini coinvolti nella ricerca è stato monitorato attraverso biopsie e analisi varie. Dieci dei partecipanti sono stati coinvolti anche in un programma di miglioramento dello stile di vita basato su unadieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali e povera di grassi e di zuccheri raffinati, su un'attività fisica moderata (30 minuti di camminata al giorno per 6 giorni alla settimana), su una riduzione dello stress tramite meditazione, tecniche di respirazione e yoga e, infine, sul coinvolgimento in un gruppo di sostegno a frequenza settimanale. 
Alla fine dello studio, la lunghezza dei telomeri di questi individui era aumentata del 10% circa. L'effetto è risultato tanto maggiore quanto più i partecipanti hanno rispettato le regole del nuovo stile di vita. Al contrario i telomeri degli altri individui coinvolti nello studio si sono accorciati del 3% circa. “I nostri geni, e i nostri telomeri, non corrispondono necessariamente al nostro destino – spiega Dean Ornish, primo autore della ricerca – Ma questi risultati indicano che i telomeri possono allungarsi proporzionalmente a come le persone cambiano la loro vita”. “E' una scoperta fondamentale che deve essere confermata da studi più ampi – aggiunge Peter Carroll, responsabile dello studio insieme a Blackburn – 
L'accorciamento dei telomeri aumenta il rischio di una vasta gamma di malattie croniche. Crediamo che l'aumento della lunghezza dei telomeri possa aiutare a prevenire queste condizioni e forse anche ad allungare la vita”.

 http://salute24.ilsole24ore.com